pancakes di avena

Pancakes con farina d’Avena.

Ultimamente, cercando di stare alla larga dal glutine ho introdotto in cucina alcune alternative tra cui la farina di avena. L’Avena non è certo una novità, noi ne consumiamo spesso sia il latte, che i fiocchi, che la crusca e se volete scoprire la mia ricetta per un perfetto porridge all’inglese lasciatemi un commento qua sotto! Provvederò a pubblicarla.

La farina comunque l’ho sempre usata poco ed era ora di cambiare rotta. Soprattutto perché con l’arrivo dell’autunno voglio iniziare a preparare colazioni sostanziose e saporite, ma che non ci appesantiscano.

Così mi sono impegnata per trovare una sinergia di ingredienti per i pancakes a base di avena che li rendessero all’altezza delle mie aspettative e incredibilmente…

Il sapore più buono è uscito dai prodotti più semplici.

Eccovi la ricetta per 6 pancakes.

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di olio di semi di girasole bio*
  • 2 banane schiacchiate con la forchetta alla bene e meglio, bio*
  • 2 uova intere bio*
  • 4 cucchiai di farina d’avena (anche 5 se vi esce un composto troppo liquido) bio*
  • 2 cucchiai d’acqua 
  • frutta a piacere bio*
  • yogurt greco o di cocco bio*
  • sciroppo d’acero bio*

Parto schiacciando le banane fino a farle diventare una poltiglia che conservi qualche pezzetto intero, aggiungo le uova e mescolo. Unisco la farina un po alla volta. Unisco anche l’olio e infine l’acqua, che regolo in base alla compattezza dell’impasto (vogliamo ottenere una crema un pò collosa, ma non troppo densa).

pancakes avena

Volendo coccolare anche l’olfatto potreste aggiungere un mezzo cucchiaino di estratto liquido di vaniglia, oppure se avete già avuto modo di sperimentare e dosare, potreste usare i bacelli. Ne basterà una briciola.

Per la guarnizione a me piace usare frutta fresca, qualche cucchiaio di yogurt greco, oppure yogurt di cocco (un mio recente amore) sommergendo tutto in una cascata di sciroppo d’acero bio*.   <3

 

Bon Appétit!

Melissa.

 

 

*Perchè tutto BIO? Perchè è ora di iniziare a volersi bene ragazzi. 😉