Rimedi per la Tosse: la Piantaggine.

Rimedi per la Tosse: la Piantaggine.

La piantaggine (Plantago major) è una pianta che si trova comunemente lungo il bordo dei sentieri e dei campi. È una pianta dalle piccole dimensioni: le foglie, di un verde scuro, crescono parallelamente al suolo, mentre lo stelo centrale, su cui si sviluppano le infiorescenze, cresce verso l’alto.

Nonostante il suo aspetto semplice, la piantaggine è una pianta con molte proprietà utilizzata da millenni in tutta l’area mediterranea, e che è stata considerata perfino una pianta sacra dagli antichi guaritori druidici.

Spesso possiamo trovare la piantaggine combinata con altre piante e prodotti naturali, per potenziare e complementare le sue qualità terapeutiche.

 

Un’alleata contro il raffreddore

 

Il raffreddore è un’infezione virale, per cui non possiamo trattarla con antibiotici. Per alleviarne i sintomi (starnutiirritazione della golacongestione nasalemuchitosse), dobbiamo allora ricorrere a rimedi che siano quanto più naturali possibile. La piantaggine fa al caso nostro. Le sue foglie contengono mucillagini, che sfiammano e sgonfiano le mucose della gola e aiutano a calmare la tosse. Contiene acidi fenolici e flavonoidi con proprietà antispasmodiche e antitussigene, che alleviano l’irritazione e l’infiammazione della gola e gli attacchi di tosse.

 

Liberati di muchi e batteri

 

Quando il raffreddore tarda ad andar via e non riusciamo ad eliminare del tutto i muchi, la piantaggine risulta particolarmente utile. I principi attivi di questa pianta aiutano a ridurrel’infiammazione delle vie respiratorie, a potenziare le nostre difese e inoltre agiscono come antisettico. Grazie a queste tre proprietà combinate fra loro possiamo eliminare i muchi e contemporaneamente impedire che si sviluppino infezioni batteriche nelle vie respiratorie.

Per migliorarne gli effetti, di solito in questi casi la piantaggine viene combinata con piante come l’echinacea (Echinacea purpurea), l’issopo (Hyssopus officinalis), il tasso barbasso (Verbascumthapsus) e l’eucalipto (Eucalyptus globulus).

 

Difendi le vie respiratorie

 

Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie ed antisettiche, un’altra tra le virtù della piantaggine è quella di calmare fastidi nelle vie respiratorie alte come faringitetracheite o afonia. In questo caso è frequente trovarla combinata con propoli, un altro potente antisettico naturale.

 

E ancora…

 

La piantaggine ci aiuta anche a:

  •      Alleviare i fastidi causati da rinitisinusiti e asma.
  •      Proteggere la salute della bocca, soprattutto delle gengive.
  •      Rigenerare e cicatrizzare le ferite.
  •      Sfiammare le mucose di stomaco e intestino grazie al suo potere lenivo 

 

 

Meglio prenderla sotto forma di estratto che in infusione

 

La pianta possiede una composizione complessa, ma i suoi elementi principali sono eterossidi cromogeni, glicosidi, secoiridoidi, alcaloidi, mucillagini, tannini e acidi fenolici. Questi principi attivi sono difficili da ottenere da una semplice infusione, per questo è necessario preparare decotti in cui far bollire la pianta per vari minuti o anche ricorrere all’estratto di piantaggine.

 

In caso di tosse consigliamo Vigor Pec   <<< Concentrato di piante ottimo. sia per tosse secca che grassa, che consigliamo da tanti anni ai nostri clienti.

Per qualsiasi informazione scriveteci a info@erboristerianostini.it